Foreign sisters: il progetto di alfabetizzazione digitale per rifugiate premiato da UNHCR

 

Un importante riconoscimento arriva per Foreign sisters, il progetto di alfabetizzazione digitale di base rivolto a trenta donne richiedenti asilo e rifugiate realizzato nel 2017 da Work Wide Women, start-up di innovazione sociale al femminile, in collaborazione con vari partner tra cui la cooperativa Lai-momo.

Il progetto è stato premiato da UNHCR con il prestigioso logo “Welcome. Working for refugee integration”, riconosciuto alle aziende che con il loro impegno favoriscono l’inserimento lavorativo e sociale dei beneficiari di protezione internazionale. Il logo, che potrà essere utilizzato per finalità comunicative e di promozione, viene assegnato annualmente da un comitato appositamente creato, costituito da personalità provenienti da diversi contesti, impegnate sul tema della responsabilità sociale nell’ambito del settore privato.

La premiazione è avvenuta il 22 marzo presso Assolombarda, a Milano, alla presenza di rappresentanti delle istituzioni e delle aziende premiate: cooperative sociali, piccole, medie e grandi imprese, realtà molto varie ma accomunate dall’impegno profuso in progetti di integrazione sociale e lavorativa per rifugiati e richiedenti asilo.

L’obiettivo del progetto Foreign sisters è stato quello di fornire a donne migranti un’opportunità per inserirsi nella società e nel mondo del lavoro, tramite l’acquisizione di competenze digitali di base. Grazie al percorso formativo di 40 ore, le partecipanti hanno imparato a utilizzare strumenti come la posta elettronica, Skype, Google Maps, ma anche a realizzare il loro profilo LinkedIn e il CV online. Le trenta donne coinvolte - rifugiate o richiedenti asilo, reclutate dalla coop. Lai-momo - hanno seguito le lezioni in italiano e in inglese, mostrando interesse e partecipazione costanti.

Il progetto, finanziato dall’Ambasciata degli Stati Uniti in Italia, ha visto la collaborazione di diversi partner: le docenze sono state curate da Work Wide Women insieme a Google ItaliaTIM #WCAP Bologna ha messo a disposizione gli spazi dell’Acceleratore di via Oberdan (Bologna), Lai-momo soc. coop. si è occupata del recruiting delle partecipanti, mentre Synergie del job placement presso aziende del territorio bolognese al termine del programma.

“Questo è un riconoscimento davvero prezioso per Work Wide Women e per il network di partner che ha scelto di sposare il progetto Foreign Sisters, mettendo a disposizione le proprie competenze per favorire l’inserimento sociale e lavorativo delle donne rifugiate o richiedenti asilo.” ha dichiarato Linda Serra, CEO e co-founder di Work Wide Women, chiamata a ritirare il premio.

Grande soddisfazione anche per Lai-momo, che riconosce nell’acquisizione di competenze digitali una condizione sempre più necessaria per rispondere alle richieste del mercato del lavoro, in continuo cambiamento ma sempre più digital: in Europa, il 32% di chi ricerca un impiego ha competenze digitali insufficienti e il 13% ha competenze nulle. Progetti come Foreign sisters rispondono a questa sfida, promuovendo al tempo stesso l’integrazione dei richiedenti asilo tramite percorsi di formazione finalizzati all’autonomia sociale e professionale.

e-max.it: your social media marketing partner

laimomo.it utilizza cookie tecnici e terze parti (legati alla presenza di plugin social) per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie